ISPIRAZIONI: l'Old Fashioned, un classico immortale

23.09.2018

L'Old Fashioned può definirsi a buon diritto un unforgettable, destinato all'immortalità

Come molti miti, è però difficile dire con certezza dietro quale bancone e in che data l' Old Fashioned sia nato. Che si tratti di uno dei drink più vecchi, è dimostrato dalla prima definizione stessa di cocktail, apparsa il 13 maggio 1806 sul "The Balance and the Columbian Repository": "Una bevanda alcolica stimolante composta da liquidi alcolici di varia natura, zucchero, acqua e bitters". Cosa descrive, se non qualcosa di molto affine all'Old Fashioned?

Poi, che l'abbia formulato Jerry Thomas - per tutti, il Professore - un'icona del bere miscelato che nel suo Manuale del vero Gaudente (1862) cita un Whiskey Cocktail, composto da whiskey, zucchero, bitter, acqua (data dalla diluizione del ghiaccio) e buccia di limone, o che a inventarlo nel 1880 sia stato un anonimo barman del Pendennis Club di Louisville, nel Kentucky, in onore del colonnello James E. Pepper - ultimo di una famiglia di distillatori - non ci è dato saperlo.

Quel che è certo, è che l'Old Fashioned da allora è cambiato molto poco. E' nato moderno, poliedrico e perfetto per ogni momento della giornata (colazione compresa).