Il Buono che fa rete

23.09.2018

Pubblico delle grandi occasioni, martedì 18 settembre, al taglio del nastro di Identità Golose Milano, il primo Hub Internazionale della Gastronomia che in via Romagnosi 3, a due passi dal Teatro alla Scala tra i muri che ospitarono la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, ha aperto le sue porte regalando a Milano una vetrina affacciata sul mondo del gusto, uno spazio sospeso tra l'imponenza della Milano storica e la dinamicità di quella contemporanea con al suo interno una cucina-laboratorio, un'ampia sala dedicata alla ristorazione e diverse aree destinate alla didattica e alla divulgazione.

Un concept unico, che svilupperà attività di intrattenimento, sperimentazione e ricerca intorno alla cucina di qualità, con i menu declinati dal resident chef Alessandro Rinaldi e la proposta gastronomica coordinata da Andrea Ribaldone, chef stella Michelin di lunga esperienza e - dal 2012 - patron di Arco, società di management nella ristorazione, che ispirerà le cene del lunedì e del martedì, mentre dal mercoledì al sabato ogni settimana si avvicenderanno gli chef ospiti selezionati tra i maggiori protagonisti della scena gastronomica italiana ed internazionale.

Un luogo eclettico e raffinato, dove troverà spazio anche la mixology di Luigi Barberis, barman titolare del Caffè degli Artisti di Alessandria e del Caffè dei Mercanti di Acqui Terme, che al bancone di Identità Milano sigillerà la felice collaborazione avviata con Ribaldone al ristorante Lino di Pavia e all'Osteria Arborina di La Morra. Sarà lui a coordinare il cocktail bar di Identità Milano, con il supporto del resident barman Rei Merollari.