HIPPIE

Era il 1967, era l'estate dell'amore a San Francisco. Poi venne il 1968, giunse il tempo del cambiamento. Infine il 1969, Woodstock, migliaia di persone, Jimi Hendrix e una chitarra che va a fuoco, la leggenda che prende forma.

Erano tempi pieni di fermento, erano i tempi dei figli dei fiori. E i fiori, si sa, bisogna coglierli quando è stagione. Anche quando sono di sambuco!

Un cocktail che rimanda a un'epoca passata. La fine degli anni 60 ha accolto cambiamenti epocali, nuove musiche psichedeliche, libertà sessuali fino ad allora sconosciute.

La cultura hippie è un movimento di controcultura giovanile che ha avuto inizio negli Stati Uniti, chi ne faceva parte si distingueva per via dei vestiti decorati con fiori o vivacissime stoffe di colori vivi che indossava. Sognavano un mondo diverso, un mondo migliore, senza guerra e con più amore.

Questo cocktail racconta di quella stagione colorata, di quella voglia di cambiamento, di quella libertà sfiorata. testo...

INGREDIENTI

Gin, 

Té Indiano Butterfly,

Fiori di Sambuco, 

Citrico